De Azo

Da WikiBrands.
Jump to navigation Jump to search
Stemma restaurato da Shmerz, De Azo.

De Azo è stato un casato nobile presente nella diocesi e nella città di Como nel XV secolo. Lo stemma è raffigurato sul Codice Carpani.[1]

Nel 2022 mediante il progetto CCACC lo stemma del casato è stato oggetto di restauro digitale da parte del meta artista Shmerz.[2]

Lo stemma è un NFT ed è presente nel Museo Carpani.

Blasonatura

Nomenclatura

Filiera. In araldica il termine filiera (in francese: filière) è utilizzato per indicare la bordura ridotta a metà della sua larghezza ordinaria e mantenuta aderente ai lati dello scudo. Non deve quindi essere confusa con l'orlo, che è staccato dai bordi dello scudo.[3] Il Manno la chiama bordatura diminuita.[4]

«Di rosso, alla ruota di cinque raggi d'argento; la filiera dello stesso».[1]

Origine del nome

Incerta.

Pagine Correlate

Collegamenti esterni

Note

  1. 1,0 1,1 Stemmario del sec. XV, custodito nel Museo Civico di Como. Si deve, per la parte più antica, al pittore comasco Gio. Antonio Carpani di Antonio. Raccoglie gli stemmi delle famiglie nobili della città e dell'antica diocesi di Como. Edizione integrale a cura di CARLO MASPOLI, Stemmario quattrocentesco delle famiglie nobili della città e antica diocesi di Como, Lugano, 1973.
  2. Ongania R., (2022), Carpani Collection Coat of Arms XV Century (The) Lake Como Code, Academia.edu [online], disponibile al seguente indirizzo:https://www.academia.edu/71331429/Carpani_Collection_Coat_of_Arms_XV_Century_The_Lake_Como_Code
  3. https://it.wikipedia.org/wiki/Filiera_(araldica)
  4. Antonio Manno (a cura di), Vocabolario araldico ufficiale, Roma, Civelli, 1907, pp. 19, 68.